"Gli uomini vincenti trovano sempre una strada... i perdenti una scusa."
John Fitzgerald Kennedy

Dona Subito

Partner

LOGO3.jpg

Logo-Mielina-5.jpg

Favole

drag.png

Dove Trovarci

top.ht1.jpg

Collaborazioni

LSI Portsmouth

Collarorazione di @uxilia con LSI Portsmouth. Per informazioni: http://www.lsi-portsmouth.co.uk/it/

Leggi tutto ...

Fraternity Fellowship Community

Fraternity Fellowship Community collabora con Auxilia per lo Sri Lanka per maggori informazioni su Fraternity Fellowship Community http://www.koinoniabatti.com/index_files/Page434.htm

Leggi tutto ...

Maram Foudation

Maram Foundation collabora con Auxilia per il sostegno in siria per maggiori informazioni si Maram Foundation http://maramfoundation.org/

Leggi tutto ...

Spes

Spes Onlus - Solidarietà per l'Educazione allo Sviluppo

Leggi tutto ...

I Bambini di Nassiriya Onlus

Cultura è libertà Per maggiori informazioni

Leggi tutto ...

Collaborazioni universitarie

Socialnews collabora con molte università italiane Per saperne di più

Leggi tutto ...

Il Focolare Onlus

Aiuto e sostegno per l'affido famigliare Per maggiori informazioni 

Leggi tutto ...

Progetto Mielina

Il Progetto Mielina partner di @uxilia

Leggi tutto ...

Il Segretariato Sociale RAI patrocinia il mensile SocialNews

 Il Segretariato Sociale RAI patrocinia il mensile SocialNews

Leggi tutto ...

CONVEGNI

Una storia non esiste se non viene raccontata

1477490 677466552275742 1397825997 n


 

30 novembre 2013 ore 18.30

Sala Rossa
Trento, Piazza Dante 16

Incontro - dibattito con il cinereporter Sebastiano Nino Fezza. I bambini in Siria hanno bisogno di cibo, coperte e speranza. Parleremo anche di questo! Venite ad ascoltare ma anche a proporre. Venite a sentire cosa si è fatto... Ma anche a pensare cos'altro inventarci da fare.

 

Dopo l'inizio del conflitto Auxilia ha monitorato giorno per giorno l'evolversi della situazione del conflitto siriano. L'attenzione è stata focalizzata sulla situazione dei civili e dei bambini in particolare. Grazie ai nostri contatti all'interno del paese abbiamo seguito gli spostamenti della popolazione verso il confine giordano, verso l'Iraq e verso la Turchia. Abbiamo identificato nella zona del passaggio del confine di Bab Al Hawa una situazione di particolare difficoltà con numerosi campi spontanei che nascevano all'aria aperta. Con la chiusura del confine turco i campi di transito si sono trasformati in campi permanenti. Nella zona di Atma in territorio siriano avevamo incontrato i primi rifugiati che vivevano sotto gli alberi di olivo, all'aria aperta, senza mezzi. La segnalazione ci era arrivata attraverso la Mezzaluna siriana e successivamente da associazioni umanitarie che lavoravano nel paese, Watan, IHH e in fine Maram Foundation. Il campo ha presentato subito notevoli criticità: mancanza di acqua corrente, mancanza di strutture sanitarie adeguate, mancanza di una cucina, mancanza di tende, mancanza di organizzazioni internazionali. Nei sei mesi nei quali abbiamo seguito l'evoluzione di Atma la sua popolazione è passata da 4,000 a 25,000 persone. La situazione è precipitata con l'arrivo dell'inverno quando si è passati da una fase di monitoraggio e organizzazione alla preparazione di interventi umanitari mirati e la spedizione di convogli umanitari.

 

PHOTOGALLERY

Auxilia_eventi_Trento_1.jpgAuxilia_eventi_Trento_2.jpgAuxilia_Trento_2.jpgAuxilia_Trento_3.jpgAuxilia_Trento_4.jpg

 

LINK UTILI

Locandina

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più privacy policy.

Accetto i cookies per da questo sito.