"Non giudicare le persone dai loro errori, ma dalla loro voglia di rimediare."
Bob Marley

Partner

LOGO3.jpg

Logo-Mielina-5.jpg

Favole

drag.png

Dove Trovarci

top.ht1.jpg

Collaborazioni

LSI Portsmouth

Collarorazione di @uxilia con LSI Portsmouth. Per informazioni: http://www.lsi-portsmouth.co.uk/it/

Leggi tutto ...

Fraternity Fellowship Community

Fraternity Fellowship Community collabora con Auxilia per lo Sri Lanka per maggori informazioni su Fraternity Fellowship Community http://www.koinoniabatti.com/index_files/Page434.htm

Leggi tutto ...

Maram Foudation

Maram Foundation collabora con Auxilia per il sostegno in siria per maggiori informazioni si Maram Foundation http://maramfoundation.org/

Leggi tutto ...

Spes

Spes Onlus - Solidarietà per l'Educazione allo Sviluppo

Leggi tutto ...

I Bambini di Nassiriya Onlus

Cultura è libertà Per maggiori informazioni

Leggi tutto ...

Collaborazioni universitarie

Socialnews collabora con molte università italiane Per saperne di più

Leggi tutto ...

Il Focolare Onlus

Aiuto e sostegno per l'affido famigliare Per maggiori informazioni 

Leggi tutto ...

Progetto Mielina

Il Progetto Mielina partner di @uxilia

Leggi tutto ...

Il Segretariato Sociale RAI patrocinia il mensile SocialNews

 Il Segretariato Sociale RAI patrocinia il mensile SocialNews

Leggi tutto ...

Salute Mentale e Disagio Mentale

"LE VOCI CHE SENTO. Come si racconta il disagio mentale".

Università Alma Mater di Bologna, Aula B del Dipartimento di Discipline della Comunicazione - Venerdì 27 marzo 2009

 

"Le voci che sento. Come si racconta il disagio mentale"

Università Alma Mater di Bologna, Aula B del Dipartimento di Discipline della Comunicazione - Venerdì 27 marzo 2009

Obiettivo dell’iniziativa è quello di portare all’attenzione linguaggi e forme insolite di comunicazione su temi spesso ignorati dai mezzi di comunicazione di massa o - peggio - trattati solo in occasione di eventi drammatici che alimentano la spettacolarizzazione mediatica senza farci conoscere nulla di nuovo.

La tavola rotonda, è stata coordinata dalla prof.ssa Pina Lalli, è organizzata da Lobee, laboratorio di organizzazione eventi e management culturale del corso di Laurea magistrale Com.pass.

Le voci della radio, della fotografia, della letteratura, della pittura e del giornalismo sociale hanno raccontato alcune esperienze di oggi, a trent’anni dalla legge che ha dato avvio alla progressiva chiusura dei manicomi nel nostro paese e che vede ancora presenti strutture psichiatriche giudiziarie.

Cinzia Migani ha presentato il libro "Follia gentile. Dal manicomio alla salute mentale", Silvana Crescini, pittrice e scultrice che ha fondato un atelier nell’Opsedale Psichiatrico Giudiziario di Castiglione dello Stiviere, ha illustrato alcune delle opere realizzate.

L’attore e regista Gabriele Marchesini ha recitato alcune pagine del romanzo "Tutto esaurito", di Gianfranco Contini. Lo stesso autore, psichiatra, ha spiegato come sia nato questo suo racconto di una drammatica storia d’amore ambientato in un ospedale psichiatrico giudiziario, interrogandosi anche sulla ragion d’essere di tali strutture, dotate di deboli offerte terapeutiche e rare attività riabilitative.

Massimiliano Fanni Canelles, direttore e fondatore di Social News, rivista di promozione sociale, ha portato la sua esperienza giornalistica sul tema, facendo riferimento al numero dedicato alla follia in occasione del trentennale della Legge 180. 

Le fotografie di Gaetano Massa hanno raccontato la storia della squadra di calcio "Diavoli rossi", dove giocano utenti dei servizi psichiatrici.

La voce del teatro è stata affidata all’esperienza Arte e Salute che vede impegnati pazienti psichiatrici in spettacoli e tournée grazie alla regia di Nanni Garella e il supporto del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl di Bologna.

All’evento ha partecipato anche Psicoradio, testata radiofonica bolognese la cui redazione è composta da pazienti psichiatrici, che trasmetterà l’evento con una puntata speciale.

 
 
 
 

 

 

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più privacy policy.

Accetto i cookies per da questo sito.